top of page
  • Immagine del redattoreTiRiordino Professional Organizer

PERCHÉ DOVREMMO ESSERE ORGANIZZATI

Aggiornamento: 4 feb



Ciao e bentornata/o!


Ultimamente ho rilasciato un’intervista ad una radio e mi è stato chiesto


“quali benefici apporta avere una vita organizzata?”




Da qui ho preso spunto per scrivere quest’articolo e raccontare anche a voi i benefici di una vita organizzata.


L’organizzazione è uno strumento che offre soluzioni per imparare a gestire sé stessi.

L’effetto dell’organizzazione è impattante poiché offre la possibilità di una maggiore consapevolezza di noi in rapporto agli spazi, il tempo e le risorse che abbiamo a disposizione. Di conseguenza il valore viene percepito diversamente cambiando l’approccio che abbiamo nell’impostare il nostro stile di vita.


L’organizzazione è un mezzo che ti semplifica la vita


Si inizia con l’organizzazione delle cose che abbiamo. Questo significa prendere il controllo e capire che “siamo noi a possedere gli oggetti e non gli oggetti a possedere noi”.

È inevitabile, le nostre cose influiscono sulla nostra vita. Entrano a far parte della nostra identità donandoci emozioni e ricordi. Ma attenzione, gli oggetti possono diventare così potenti da tenerci loro prigionieri, per esempio quando fermano il tempo e ci tengono ancorati in un passato che ormai non c’è più. Tieni inoltre conto che assorbono le nostre energie in quanto richiedono tempo e cura per mantenerli in buono stato (manutenzioni, riparazioni, pulizia).

E quanto perdiamo interesse cosa succede? Succede che finiscono nel dimenticatoio andando a sovraccaricare i nostri spazi inutilmente e spesso creando anche dei sensi di colpa per i soldi spesi, per lo spreco e ahimè per l’impatto ambientale a cui stiamo contribuendo.



Si passa poi al controllo degli spazi. Che si parli dell’abitazione o del posto di lavoro, gli ambienti in cui viviamo devono supportarci durante la giornata, e non essere d’impiccio. Supportare significa: farci stare bene, a nostro agio, accoglierci e offrire ciò di cui abbiamo bisogno.

Gli ambienti che ci circondano sono la rappresentazione di noi e della nostra mente, lo stato d’animo e gli spazi si influenzano a vicenda. Stress visivo è anche stress per il nostro cervello. Bisogna allora raggiungere un equilibrio mentale e spaziale trasformando gli spazi in ambienti che ci trasmettono tranquillità ed equilibrio.


Infine, c`’è l’organizzazione del tempo. Si sa, il tempo, è una risorsa limitata ed è fondamentale cambiare il rapporto che abbiamo con esso. Quindi diventa importante sapere come utilizzarlo, focalizzando le nostre energie sui nostri obiettivi e le cose importanti per noi.

Una gestione efficace del tempo aiuta ad evitare o a ridurre lo stress nella vita.



L’organizzazione e i benefici


Gli aspetti da affrontare sono tanti. Qui, per ragioni di tempo, mi limito a parlare di quelli più evidenti.

  • Vivere in un ambiente più sereno. Un ambiente organizzato permette di sfruttare tutti gli spazi nella maniera più funzionale. Lo scopo è quello di avere una casa /un ufficio in cui vivere bene perché tutto è studiato per rispondere alle nostre esigenze.

  • Pulizia. Da alcuni studi che sono stati fatti tra organizzazione e pulizia c’è una stretta correlazione, dove c’è una c’è anche l’altra. Bisogna considerare inoltre che partendo da una buona riorganizzazione, sarà molto più facile riordinare e mantenere tutto pulito e salutare.

  • Non sprecare tempo a cercare cose che non sappiamo dove siano state riposte, oppure a fare cose inutili. Curiosità: alcuni studi affermano che le persone trascorrono di media ogni giorno dai 5 ai 10 minuti alla ricerca di un oggetto smarrito in casa.

  • Non perdere soldi “…ecco dov’era! Ne avevo comprato un altro perché non lo trovavo più”. Tutto questo, oltre a creare inutili doppioni, ha un costo. Come anche ha un costo pagare in ritardo le fatture dimenticate e di conseguenza incappare in sanzioni.

  • Non disperdere energie. Non troviamo qualcosa, ci dimentichiamo di un appuntamento, siamo in ritardo, siamo sempre di corsa, … sono tutte situazioni fisicamente stancanti che fanno sprecare molte energie. Quando questo succede spesso, questa dispersione, può far nascere un senso di inadeguatezza, frustrazione, stress e sul lavoro addirittura il burnout.

  • Meno incomprensioni. Quando gli spazi, le mansioni e gli impegni di tutti sono ben organizzati, i contrasti fra i membri della famiglia o colleghi diminuiscono sensibilmente.

  • Avere più tempo per ciò che piace fare: Non sprecare tempo a causa della disorganizzazione, ne lascia di più da impiegare in modo piacevole: per le passioni, per la famiglia, per gli amici.


 

Durante le mie ricerche ho scoperto che l’argomento “organizzazione” attira l’attenzione anche di alcuni ricercatori. Hanno studiato ed evidenziato quanto vivere e lavorare in un ambiente organizzato, ordinato e pulito apporti benefici che poi si riflettono anche sulla nostra salute mentale. Ecco alcuni esempi:

  • Coloro che vivono in luoghi salubri e ordinati sono più gioiosi. Di contro, le persone che vivono nella confusione e sporcizia sono più nervose, stressate e pigre, e manifestano più tendenza alla depressione.

  • Favorisce l’instaurazione di un clima di collaborazione.

  • Rassettare aiuta a compiere pulizia anche nei nostri pensieri.

  • Meno stress perché tutto viene portato a termine più facilmente.

  • La mente si alleggerisce. Usando gli strumenti giusti: liste, agende e calendari la mente si svuota ed è più serena.

  • Se la mente è più leggera, la creatività aumenta e fluisce liberamente.

  • Aiuta a riposare meglio poiché il livello di stress è più basso.

  • Rende più attenti ed incrementa la produttività. Senza distrazioni si è più focalizzati sul momento presente e ciò che si sta facendo.


 

Decluttering, organizzazione e consapevolezza


Abbiamo visto che una casa, una scrivania, un ufficio, in disordine, tante cose, tanti impegni, … sono fonte di stress, che di conseguenza si ripercuote nella nostra mente.

Fare una cernita aiuta a dare valore all’essenziale e lasciare andare tutte le cose inutili.

Prima di sistemare bisogna selezionare, e selezionare significa fare delle scelte.

Fare delle scelte significa decidere di cosa disfarsi, fisicamente e mentalmente.

Disfarsi di tutto ciò che non ci serve per arrivare al nuovo, rappresenta un modo per sganciarci da ciò che fu e connetterci con il presente in modo più consapevole e leggero.



Se hai trovato interessante l’articolo ti consiglio di iscriverti qui!

Troverai sempre nuovi argomenti e tante soluzioni pratiche per imparare ad organizzarti.





NOVITÀ


Su Amazon adesso trovi il mio manuale

"TiRiordino l'armadio - Decluttering e organizzazione"





In qualità di affiliato Amazon ricevo un guadagno dagli acquisti idonei.




A presto!


133 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page