• TiRiordino Professional Organizer

Aspirapolvere senza fili

Aggiornamento: 24 feb

Ciao e bentornato/a!



Una aspirapolvere ti può cambiare la vita? Si, a me è successo!



Ebbene sì, dopo una carriera di onorato servizio (una quindicina d’anni e forse anche più) la mia aspirapolvere mi ha lasciato!

Non potendone fare a meno ho iniziato immediatamente una ricerca per vedere cosa mi proponeva il mercato tra le varie novità hi-tech.

La prima scelta è caduta su una aspirapolvere a vapore.

Mi sono fatta ingolosire dalle tante opzioni che offriva. Avrei potuto pulire, aspirare sporco secco o liquido. Igienizzare, sterilizzare dal pavimento ai materassi, tapparelle, vetri, fornelli, togliere il calcare dai sanitari, ecc.. Hanno praticamente tutti un sistema integrato con la funzione di pulitore a vapore e di aspirazione, tempo di riscaldamento veloce, programmi digitali, automatici o regolabili in base alla necessità. Funzioni turbo ed ECO (a rispetto dell’ambiente non servono detersivi) … le possibilità sono veramente tante.

Tutto sembrava perfetto, sulla carta! Ma in pratica, per lo meno per quanto riguarda me, le cose non sono andate proprio così.

  1. Non è pratica per un uso frequente o quotidiano. Prepararla all’uso, montare e smontare gli accessori necessari richiede di un po’ di tempo

  2. L’apparecchio è ingombrante e pesante quindi oltre alla difficoltà di manovra e spostamento bisogna valutare lo spazio dove riporla.

  3. Il tubo, dovendo sopportare temperature alte per il vapore, è di notevole dimensioni, abbastanza rigido e difficile da gestire.

  4. La sporcizia aspirata va tutta nel serbatoio dell’acqua e pulirlo, dopo l’uso, ti assicuro che non è semplice ed è anche abbastanza ripugnante. I tutorial fanno sempre vedere i serbatoi puliti.

Ho iniziato ad usarla settimanalmente ma subito mi sono resa conto della poca praticità e, più per un senso di colpa che per le sue funzioni, sono passata ad una volta al mese, poi ogni due e infine il senso di colpa è svanito e non l’ho più usata.

E nel frattempo? Nel frattempo ho comperato una scopa elettrica praticissima (infatti adesso la tengo fissa in cucina al posto della classica scopa) ma non potente come una vera aspirapolvere.


Quindi? Ho rifatto un’altra ricerca di mercato e questa volta ho trovato l’aspirapolvere senza fili. La mia scelta è caduta su Dyson, il prezzo non è il più economico ma a mio parere lo vale tutto.


Le qualità che mi hanno fatto innamorare di questa aspirapolvere?

  • Senza fili

  • Il supporto a parete per riporre l’aspirapolvere è anche la stazione di ricarica

  • Maneggevole

  • Facile da pulire

Queste doti la rendono pratica da usare, sempre a portata di mano e pronta all’uso in ogni momento. A me ha cambiato la vita e il beneficio è stato un enorme risparmio di tempo dedicato alle pulizie di casa!


Per riassumere.


DYSON – Consigliato. I modelli sono tanti e il prezzo è direttamente proporzionato alla potenza e all’autonomia dell’apparecchio.

Quello nella foto è Dyson V11 Torque Drive Extra, autonomia 60 minuti (clicca sulla foto).




SCOPA ELETTRICA – Consigliata. Da usare tutti i giorni al posto della classica scopa. I prezzi sono accessibili e in relazione all’uso che ne viene fatto vale sicuramente la pena (clicca sulla foto).



ASPIRAPOLVERE A VAPORE Questa soluzione io non la sconsiglio a priori ma, prima di acquistarla ed investire una certa somma, valuta la necessità e lo spazio e sii cosciente che non sarà mai l’aspirapolvere di casa, bensì un’opzione per quando vuoi fare le pulizie stagionali.




E l’aspirapolvere a vapore che fine ha fatto? L’ho venduta ad una ditta di pulizie specializzata nelle RSA, loro ne sono entusiasti!


Spero che questa recensione ti sia stata utile e se vuoi seguirmi puoi iscriverti alla newsletter.





A presto!

TiRiordino Professional Organizer


132 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti