top of page
  • Immagine del redattoreTiRiordino Professional Organizer

Come riordinare cantina e solaio

Aggiornamento: 4 feb





Ciao e bentornata!


Cantina, solaio ma anche i garage sono quegli spazi dove le cose si accumulano anno dopo anno e che finiscono irrimediabilmente nel dimenticatoio, finché non succede una di queste cose:

· non c’è più spazio

· bisogna traslocare


Solo in una di queste occasioni ci rendiamo conto di quante cose abbiamo, di quante cose ci siamo dimenticati di avere e di quante cose abbiamo accatastato inutilmente.



Non sottovalutare mai la capacità della cantina o del solaio!


Queste aree dell’abitazione sono i parcheggi degli oggetti, oggetti del passato, del presente, cose che non utilizzi più, cose che forse utilizzerai, cose che chissà potrebbero servire a qualcuno ma non sai bene ancora a chi, cose che poi si dimenticano. Ricordi dei tuoi figli ormai usciti di casa da anni, ricordi di noi bambini, ricordi di famiglia, della nonna, … Cose che usiamo saltuariamente ed è inutile tenere in casa, cose che non sai più perché sono lì o nemmeno ti ricordi come ci sono arrivate. Attrezzature sportive, bricolage, fai-da-te, decorazioni natalizie, … potrei scrivere un elenco infinito …


Mi dirai “ma è comodo avere una posto dove parcheggiare tutte quelle cose che si utilizzano saltuariamente”.

E sono d’accordo! L’importante però è non perdere il controllo della situazione, perché con l’andare del tempo e accumulando senza logica ti ritroverai ad avere un ammasso informe di oggetti




Come impostare un sistema di organizzazione efficiente


Libera e organizza per sfruttare gli spazi al massimo, renderli utili e mantenerli funzionali.


1) La prima cosa da fare è …? Svuota tutto e fai decluttering! È importante farsi un’idea della quantità e del tipo di oggetti stipati in cantina. Eliminare quindi tutto ciò che non serve o che è inutilizzabile. Durante questa fase dividi in categorie:

  • Eliminare: buttare, donare, riciclare, vendere;

  • Tenere: valuta anche se sono cose che si possono aggiustare o che devono essere finite/completate e se ne vale la pena.

Per ogni pezzo chiediti se ne hai davvero ancora bisogno o se occupa solo spazio inutilmente. Procedi in modo critico e sistematico.

2) Il passo successivo è quello di mettere in ordine. Pondera bene l’utilizzo di questo spazio, le abitudini di ogni componente della famiglia e le necessità. Cerca di adottare il sistema che si addica a tutte le esigenze e sfrutta al meglio lo spazio a disposizione. Io consiglio di fare uno disegno e nell’eventualità scrivere una lista delle cose necessarie a completare il riordino. Le idee migliori rimangono gli scaffali e gli armadi, in commercio si trovano soluzioni create apposta per questi ambienti. Solo quando le idee saranno chiare potrai procedere a rimettere tutto a posto.

3) Se usi delle scatole, per non perdere tempo quando avrai bisogno di cercare qualcosa (perché inevitabilmente dopo un po’ di tempo te ne sarai dimenticato), ricordati di etichettarli.

4) Disponi le cose con una certa logica: a portata di mano ciò che serve più di frequente e sui ripiani più bassi gli oggetti più pesanti. Predisponi angoli dedicati: scorte alimentari, attrezzature sportive, angolo fai-da-te, addobbi natalizi, oggetti stagionali, … Abbi cura delle cose delicate, ad esempio i vestiti, andranno impacchettati per bene in scatole o sacchetti impermeabili. Invece per gli oggetti piccoli procurati porta-minuteria o mini-cassettiere, in questo modo eviterai che vadano persi o si sparpaglino per la cantina

5) Infine, per evitare che nel giro di poco tempo ritorni il caos, è importante stabilire delle abitudini: riponi sempre le cose al loro posto.






TIPS in più


  • Nella cantina spesso c’è un’area dedicata alla dispensa. Questa zona deve essere situata il più lontano possibile da eventuali sostanze tossiche.

  • Vino, olio e bibite varie vanno conservate lontane da fonti di calore e luce.

  • Materiali pericolosi, sostanze tossiche devono essere tenuti lontano da bambini, animali e con l’etichetta del contenuto. Per maggiore sicurezza ti consiglio di chiudere a chiave tutto in un armadietto contrassegnato con la scritta pericolo. Inoltre, le sostanze che sono infiammabili vanno messe lontano da fonti di calore.

  • Per riporre le cose sono preferibili contenitori in plastica, materiali come legno, cartone e vimini si deteriorano e attirano gli insetti.

  • Ti sconsiglio di accatastare scatoloni a contatto con il pavimento. La parte inferiore deve avere la possibilità di arieggiarsi a sufficienza senza creare umidità che a sua volta porta a muffa e il tipico cattivo odore delle cantine.

  • È importante che la cantina (o il solaio) sia ben illuminata in questo modo trovare ciò che stai cercando sarà più facile e non correrai il rischio di inciampare in qualcosa lasciato per terra.

  • Generalmente i solai sono più asciutti e quindi sono il luogo più adatto per riporre libri, documenti, fotografie e tessuti. Le cantine invece rimangono sempre più umide. Se il tasso di umidità fosse alto sarebbe il caso di procurarti un deumidificatore.



Per concludere ti lascio con l’ultima regola: riordinare la cantina regolarmente. Se vuoi evitare lavori di sgombro titanici, dedica del tempo ogni tanto a questi spazi. Fai in modo che non diventino un accumulo di rifiuti dimenticati.



In qualità di affiliato Amazon ricevo un guadagno dagli acquisti idonei.





A presto!


ISCRIVITI al blog. Sarai avvisata non appena uscirà un nuovo articolo, così ti assicuri di non perdertene neanche uno.

Potrai disiscriverti in qualsiasi momento.

TI ASPETTO!



480 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page